Lavorazioni

Gli Stabilimenti sono costituiti da un reparto di PRODUZIONE del ferro dove si effettuano le operazioni di TAGLIO E SAGOMATURA e da un reparto di ASSEMBLAGGIO ARMATURE.

  1. TAGLIO E SAGOMATURA DEL TONDO PER C.A.:

  2. Il reparto dispone di impianti di taglio e sagomatura automatizzati MEP per la lavorazione del ferro tondo sia a barre che a rotolo.
    I macchinari che lavorano con le
    barre servono alla produzione di sagomati e barre tagliate a misura in tondo d’acciaio per c.a. da un Ø min di 8 mm a un Ø max di 25 mm.
    Gli impianti alimentati con il rotolo servono alla produzione di staffe, di sagomati anche di grandi dimensioni e di barre dritte, utilizzando tondo d’acciaio per c.a., laminato a caldo o trafilato in bobine da un Ø min di 6 mm ad un Ø max di 16 mm.
    La gestione del processo operativo viene affidata ad un quadro di comando computerizzato attraverso il quale l’operatore programma le figure che verranno eseguite in modo automatico dalla macchina.
    Con l’obiettivo di ottimizzare la produttività dei macchinari è stato progettato e realizzato un impianto di sollevamento ad hoc per la movimentazione dei tondini in ferro che permette lo scarico automatico del prodotto finito senza l’interruzione della lavorazione.
    Al fine di evitare non conformità e ridurre al minimo i fermi macchina è stato adottato uno stretto programma manutentivo di tutti i macchinari e attrezzature che viene eseguito sia dal personale interno sia dalle case costruttrici.


  3. ASSEMBLAGGIO ARMATURE

  4. L’assemblaggio di gabbie, pilastri, diaframmi, staffe composte e plinti avviene “a punti” con saldatrici a filo. Gli operatori incaricati sono tutti specializzati e muniti di apposito patentino.
    L’intera attività è regolamentata da precise procedure aziendali che prevedono controlli intermedi tra i reparti per verificare la conformità dei semilavorati impiegati per l’assemblaggio.
    E’ fondamentale la stretta collaborazione tra l'Ufficio Tecnico ed il Responsabile della saldatura per determinare in via preventiva la tipologia di assemblaggio più economica e rapida nel rispetto del disegno progettuale.